TOMMASO MAZZONI
www.tommasomazzoni.it


Sono sinceramente lusingato per tutti coloro che si sono interessati ai miei scritti; colgo l'occasione, anzi, per rivolgere il mio particolare saluto ai numerosi lettori che hanno voluto comunicarmi la loro personale opinione. Un vivo GRAZIE a TUTTI!».

Così si presenta Tommaso Mazzoni, Dal suo sito potrete sacricare liberamente tutti i suoi libri e brani musicali da lui composti. Ringraziamo Tommaso per la sua disponibilità e per averci concesso di poter usufruire del suo grande lavoro in modo che tutti abbiano la possibilità di erudersi con le sue opere. Una visita al suo sito, a questo punto ci sembra obbligatoria, pertanto vi invitiamo a cliccare sul link posto sotto il suo nome. oppure cliccando sulla foto.

Compositore di musica, musicista e autore di nove libri di poesie: è Tommaso Mazzoni, classe 1928, vinciano per nascita, empolese d'adozione, una fucina di idee e di creazioni umanistiche. Passioni, quella della letteratura, della musica e delle lingue, che ha sviluppato da autodidatta, dopo aver compiuto studi scientifici. Nella musica ha conseguito lusinghieri successi sia come esecutore che come compositore. Alcune delle sue musiche, infatti, sono state trasmesse alla Rai, mentre dal '50 è iscritto alla Siae e ha collaborato e collabora con case editrici musicali.
La sua particolarità? Quella di stare al passo con i tempi, tanto da non limitarsi alla divulgazione dei libri cartacei, ma di trasferirli per intero su internet, da dove si possono scaricare. «Potranno essere scaricati gratuitamente perché sono liberamente allegati alla mia pagina web – dice Tommaso Mazzoni – per questo invito i lettori a collegarsi all'indirizzo www.tommasomazzoni.it ». Ma conosciamo più da vicino questo singolare artista eclettico.
Mazzoni, la conosciamo come scrittore e compositore di musiche. Ha più pubblicato gli altri suoi lavori di recente?
Stampati di recente, no. In passato, però, ho avuto il piacere di vedermi pubblicare, in due diverse edizioni, una raccolta di poesie. Si trattava di liriche, che risalgono agli anni 1979/80. Per la precisione, la prima raccolta uscì nell' ottobre '79, e la seconda nel giugno '80, entrambe esaurite. Attualmente, in rete, vi si possono trovare tutti i miei libri, compreso il primo cui alludevo, che saltuariamente aggiorno e modifico. Ma questo è un mio vezzo».
Oltre a scrivere poesie, Tommaso Mazzoni si è impegnato in campi più impegnativi quali articoli su natura filosofica e psicologica e, talvolta, anche di carattere storico. Quali sono i suoi libri e quale il senso delle sue ricerche ed il significato che ha trasferito nei suoi libri, di questi suoi interessi?
«I libri sono nove: Il rifugio nell'anima, Il grido d'allarme, Così il tempo presente, Un bicchiere mezzo vuoto, Qualche tentativo, Alfa, anzi, omega, Questo nuovo millennio ed infine Chi (ri)costruirà la ragione?, che però non è finito. Ma non direi mai "che ho da completare", per scaramanzia. Ho inteso esporre il mio pensiero che muta a seconda della mia maturazione intellettuale, nonché in dipendenza degli eventi e delle loro modificazioni. Per la mia musica la cosa sarebbe assai più semplice: una composizione si ascolta e via, ma per voler registrare le considerazioni, le riflessioni e le estrinsecazioni di certi sentimenti, non è davvero semplice, dal momento che mi piacerebbe continuare ad essere serio. Non mi è né facile né semplice, descrivere un pensiero nel suo svilupparsi e moltiplicarsi nel corso dei miei tanti anni trascorsi. È proprio per tale ragione che ho deciso di pubblicare tutti i miei libri su Internet.
Dal quotidiano “La Nazione” di mercoledì 9 Giugno 2004".
Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile